Racconto in dialetto bresciano

Dopo desnat al lac

Vive ha poc minuc dal lac, quand al laorà al ma la permitiò le semper stat on piaser andagò.
Orò che però so pensionat ogne setemanò ciape la machinò e quase semper al gioede, chel sies ona giornadò fredò o caldò me pase al pomerigio en so compagniò, an do mio apenò quando al piòf.
Ma ferme primò a Desensà, dopo pase ha Maderno, e sare semper la me giornadò ha Limù doe ma sente so su ona predò ad ardà la belesò del lac che ghe le sotò.
An cò le calmo, sò la me destrò ghè òna picola barchetò, doe du ansià pescadur i gha an ma le so cane da pescà, ma la sòmeò òna giornadò trop caldò ed i pes i bocò miò.
E so la me sinistrò ghè tre barche ha velò, ed al vent an chel moment che, al someò dagò lur ònò mà, al vede dale face dè chè le persune che ghè an simò che le rit, le ha come ona freciò quand le pasò sotò de me, le sòmeò come trè grose ale de gabbià.
Orò però al cominciò a deentà scur, è me go de tornà a casò.
Quando comincie ad allontanam me gire per dago on òltòmò ociadò, e ma sòmeò che lac con dele picole onde al vol ricordam e dè miò desmentegam, la setemano dopo de turnà amo per che la viò ha fago on po de compagniò.

Annunci

4 Risposte

  1. altro che siciliano !!!il vostro dialetto sembra arabo…

  2. Hhahahahahah non è arabo, ma molto difficile da leggere anche per noi del posto.

  3. da far recitare al delfino di Bossi :o)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: